6 novembre 2009

FASHION | Dalaleo, la materia che rivive

Carta d'identità
Brand: Dalaleo
Cosa: accessori in materiale riciclato
Provenienza: Brasile
Link: Dalaleo


La storia di Dalaleo è quella di un incontro: quello tra un'avventurosa, intraprendente ragazza italiana e la realtà brasiliana, quella dura, quella della povertà profonda, che però sfida se stessa e si reinventa in maniera creativa. E' il 2005: Luisa Leonardi Scomazzoni è in viaggio nel paese del samba e delle spiagge assolate e nota degli uomini con grossi sacchi che raccolgono le lattine delle bevande. Incuriosita, scopre che la vendita dell'alluminio alle industrie del riciclo è la principale forma di sostentamento per molte famiglie povere: successivamente, infatti, quelle stesse linguette, per noi inutilizzabili e potenzialmente inquinanti, vengono sottoposte ad un minuzioso processo di selezione, battitura, lavaggio, lucidatura e asciugatura e poi cucite all'uncinetto dalle abili mani di artigiane brasiliane. Tornata in Italia, Luisa decide di creare il marchio Dalaleo, anche grazie al prezioso supporto di quaranta ragazze brasiliane: assemblando le linguette su modelli disegnati dalla stessa Luisa, anche con materiali preziosi come gli swarowski, nascono le splendide borse che vedete nelle immagini e altri numerosi accessori, cui di recente si sono aggiunti anche elementi decorativi per la casa.


"Il mio sogno è quello che sto vivendo - racconta Luisa - Svolgo un lavoro che mi fa sentire orgogliosa di quello che faccio". Una vera e propria favola che racconta di una produzione seriale di qualità, nell'innovativo filone dell'eco-design, con una particolare attenzione alla solidarietà e all'ambiente.

0 commenti :

Posta un commento

Cosa ne pensi? Hai idee migliori?