18 marzo 2010

FASHION | Dressed up, quando moda e consumo critico si incontrano

Chi ha detto che la moda debba essere frivola per antonomasia?



Dressed up è l'evento grazie al quale il fashion system mette in mostra anche il suo lato "critico: giunto alla sua seconda edizione, il critical fashion show intitolato quest'anno Re-public Fashion e che si svolge in Fiera all'interno della manifestazione "Fà la cosa giusta" (12-14 marzo, fieramilanocity), è la dimostrazione che esiste un punto di incontro tra moda e consumo critico. E il connubio riserva anche per le fashioniste più accanite piacevoli sorprese: la concettualità di pezzi unici come quelli di Caira Design, il sorprendente mix tra stile urbano e tradizione africana di Laafia, lo stile minimal e raffinato di Lavgon, il vintage remake di Riciclabò, la destrutturazione delle forme, le asimmetrie e le rifiniture a mano di Stefierre.



Il tutto visibile all'interno di un vero e proprio fashion show inusuale che assume i caratteri di una performance: all'interno di essa viene reso fruibile per il pubblico il misterioso e affascinante "dietro le quinte" del fashion show.



Una proposta alternativa al concetto mainstream di moda, un modo interessante per riappropriarsi di quest'ultima come forma del vivere sociale: questo vuole essere Dressed up. E dopo il successo dello scorso anno, la seconda edizione sancirà l'esistenza di una "terza via" nel mondo della moda, l'equilibrio tra l'universo del luxury e quello della mass fashion.


2 commenti :

  1. Nice post and pictures!!!

    barbielaura.com if you want visit my blog and bloglovin if you want follow me...

    RispondiElimina
  2. Le ragazze di Labò le seguo da un po' e mi piace davvero tanto il loro lavoro!!

    RispondiElimina

Cosa ne pensi? Hai idee migliori?