18 luglio 2011

DESIGN | Il Compasso d'Oro a Odoardo Fioravanti con Frida per Pedrali

Il XXII Compasso d'Oro, nella categoria Design per l'Abitare, è stato assegnato a Odoardo Fioravanti con la sedia Frida disegnata per Pedrali.
La motivazione del premio recita: “Compasso d’Oro per la semplice bellezza scultorea”.
Leggera e resistente in essenza di rovere, Frida esplora nuove possibilità nella lavorazione del legno attraverso la sovrapposizione di una scocca in multistrato curvato tridimensionale ad una struttura in legno massello per un’estetica dinamica ed inedita per il mondo delle sedie in legno.

Frida è in legno certificato, proveniente quindi da foreste gestite in maniera corretta e responsabile secondo rigorosi standard ambientali, sociali ed economici.
“Frida rappresenta il risultato di un lungo lavoro portato avanti con cura per ottenere un progetto che coniugasse bellezza e tecnologia, amore per i dettagli e semplicità - commenta Odoardo Fioravanti, designer della seduta - Vincere il Compasso d'Oro con la sedia Frida è una gioia travolgente”.
“Entrare con Frida in una cerchia ristretta di prodotti che hanno fatto la storia del design è per noi motivo di grande soddisfazione ed orgoglio – commenta Giuseppe Pedrali, Amministratore delegato di Pedrali – Questo riconoscimento premia la scelta di sviluppare e realizzare interamente i nostri prodotti in Italia attraverso l’utilizzo delle più sofisticate tecnologie di produzione, la ricerca delle materie prime più pregiate e l’impiego di accurati test di resistenza per il raggiungimento delle più selettive certificazioni in termini di qualità”.
È un piacere vedere progetti semplici e funzionali premiati proprio per queste caratteristiche. Applausi per Odoardo Fioravanti per essersi aggiudicato il premio massimo con l'ennessima seduta.

+ Compasso d'Oro
+ Odoardo Fioravanti
+ Pedrali
---
Se l'articolo ti è piaciuto, iscriviti ai feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog, oppure diventa fan della nostra pagina facebook e seguici su twitter.

0 commenti :

Posta un commento

Cosa ne pensi? Hai idee migliori?