28 luglio 2011

OSPITE BLOG | Atelier Designtrasparente di Emiliano Brinci e Francesca Soluzioni

Emiliano Brinci e Francesca Soluzioni = Atelier Designtrasparente
L'Atelier Designtrasparente è gestito unicamente da Emiliano Brinci e Francesca Soluzioni
Vediamo insieme chi sono e di cosa si occupa.

Emiliano Brinci
Artigiano/designer dalla mente curiosa. Così amo definirmi. Romano immatricolato ’77 e omologato per viaggiare in Italia e in tutto il mondo, anche nelle cappelliere degli aerei. Specializzato nell’industrial ed exhibition design, alla continua ricerca di novità e idee che appunto rigorosamente sul mio fido moleskine. Questo, ovviamente, prima di riversarle nei miei due blog: Designtrasparente e Designdigitale. E tra un post e l’altro, il fascino che subisco per tutto ciò che è arredamento e design continua a crescere, un po’ come la mia collezione di tazze. Passione, questa, che presto mi costerà un garage. Che poi, tutto sommato, visto il mio sogno di diventare famoso come Starck e collezionare come lui moto d’epoca, un garage potrebbe tornarmi utile...
Oplà, portariviste portatile e richiudibile realizzato con due fogli di metacrilato di diverso spessore
Francesca Soluzioni
Tecnico, progettista e artigiana.
 Libera professionista da subito dopo gli studi, nel 94 cambia indirizzo e inizia il suo percorso nel mondo delle materie plastiche, ma é solo nel 2005 che unisce la sua formazione con quanto acquisito sul metacrilato e crea Soluzioni di Francesca, un laboratorio di lavorazione del plexiglas.
 Con l'Atelier Designtrasparente oltre alla produzione del singolo pezzo inizia quella seriale, per allargare poi il campo all'exhibition e all'interior design.
Turbina, lampada composta da 16 lamelle e da 2 cilindri in metacrilato 
L’Atelier Designtrasparente è nato dall’esigenza di unire le nostre due menti curiose in un progetto comune. Ci siamo conosciuti nel 2004, quando per motivi di lavoro abbiamo cominciato a collaborare sporadicamente. Io progettavo stand per un società di Roma, Francesca invece aveva aperto da poco il suo laboratorio di lavorazioni di materie plastiche.
Due percorsi progettuali diversi, ma con molti punti in comune. In quel periodo la mia passione per questo materiale si stava affermando, mentre per Francesca era ormai una certezza di vita. Io inserivo continuamente nei miei progetti oggetti, pareti, complementi ed espositori in metacrilato e Francesca con la sua pazienza e professionalità, mi supportava nella realizzazione e verifica di quello che la mia mente perversa partoriva! Questo è stato il nostro approccio e l’inizio della collaborazione. Progettando insieme, confrontandoci e parlando ogni giorno, abbiamo notato che avevamo in comune la passione per la ricerca, la sperimentazione e la cultura del progetto. Abbiamo capito di essere due artigiani/designer. Artigiano non inteso semplicemente come una figura con abilità tecnica e manuale, ma colui che persegue per sé e per la propria personale soddisfazione, la ricerca dell’opera quasi perfetta, del buon lavoro fatto con arte, intelligenza, sapienza manuale e conoscenza, che va contro la mediocrità e il “basta che sia fatto”. Artigiani/designer perché quando progettiamo lo facciamo con la mente legata alla mano, che significa avere il controllo delle nostre azioni nel corso della fase creativa per una sicura qualità del prodotto finale.
Specchio Puzzle, realizzato con una lastra di plexiglass specchiato e inciso nella parte posteriore con un motivo personalizzabile
A volte le passioni non si possono spiegare. Abbiamo sempre avuto un interesse particolare per le materie plastiche. Ci affascinano le forme rigorose che si possono realizzare con semplici lavorazioni, contrapposte alla vivacità dei colori e ai vari gradi di trasparenza disponibili. Tutte caratteristiche intrinseche del metacrilato e delle materie plastiche in generale.
Ma non ci poniamo limiti o vincoli in questo senso, anzi, se proprio dobbiamo dirla tutta pensiamo che non esista un materiale per eccellenza, adatto per qualsiasi produzione, piuttosto ogni materiale ha una sua peculiarità , che il designer deve interpretare, capire e sperimentare.
Ci piacerebbe riuscire a realizzare un oggetto progettato talmente bene che i nipoti dei nostri nipoti, tra 200 anni, utilizzeranno ancora!
Attualmente stiamo lavorando a molti progetti. Il primo è una serie di orologi in metacrilato, che presenteremo in anteprima al MACEF di Milano dall’8 al 11 settembre prossimo. Orologi ispirati al viaggio e al lavoro svolto dal maestro Bruno Munari.
Il secondo progetto è l’apertura, a settembre, del nostro nuovo showroom. Un luogo, dove progetteremo, realizzeremo e venderemo, il nostro design… trasparente in plexiglas.
Il terzo e ultimo progetto - ma non per importanza - è la ricerca di nuovi rivenditori per ampliare la nostra rete di vendita.
Cestino Monclere, realizzato in polipropilene
Se volete seguire Atelier Designtrasparente potete farlo nel modo che ritenete più opportuno, sono molto social 2.0!

+ sito
+ blog
+ blog personale

social network:
+ facebook
+ twitter
+ flickr
---
Se l'articolo ti è piaciuto, iscriviti ai feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog, oppure diventa fan della nostra pagina facebook e seguici su twitter.

0 commenti :

Posta un commento

Cosa ne pensi? Hai idee migliori?