5 settembre 2011

INTERVISTA | Edoardo Alaimo, l'umore influisce molto nella scelta delle scarpe

Chi c'è dietro il tuo blog? Chi sei/siete?
Sono  Edoardo Alaimo, nato ad Agrigento, città Siciliana famosa per la sua meravigliosa Valle dei Templi, dove vivo da 19 anni. Diciamo che mi sento Palermitano per metà… Mia madre è del capoluogo e fin da piccolo ho portato Palermo nel mio cuore. Il mio più' grande sogno è sempre stato quello di diventare uno stilista di moda, come dico spesso in molte interviste, la moda fa parte del mio DNA, e non potrei vivere senza. Da Settembre, sarò infatti a Milano in IED, per studiare Fashion Design. Circa sei mesi fa, anche sotto consiglio di alcuni amici, ho deciso di aprire una pagina on line che parlasse del mio piccolo mondo di Moda,delle mie creazioni Esclusive di Gioielleria, dei miei progetti e dei miei viaggi. Diciamo che prima di avere un blog,utilizzavo già alcuni portali di condivisione, e già allora le fan erano molteplici.
Il blog per me continua ad essere un gioco… Mi diverte scattare foto ovunque mi trovi: fotografare una vetrina, un dettaglio , un'elegante borsa indossata per strada… Credo che la moda sia straordinaria proprio  per questo… Perché vive con noi nel quotidiano... Perché ci appartiene in ogni istante.
Nel tempo libero, adoro  lo shopping,  visitare mostre d'arte classica, e andare in giro per il mondo… Viaggiare poi… Scoprire nuovi posti e vedere gente nuova, apre la mente, e l'ispirazione è continua.

Da quanto tempo ti interessi di moda?
Da quanto mi interesso di Moda? Bè credo di avere già risposto prima… La moda fa parte di me, penso quindi già dalla nascita.

Perché nelle donne c'è tutto questo amore per le scarpe?
Sicuramente scarpe e borse per una donna oggi sono per eccellenza i nuovi oggetti del desiderio. Personalmente credo che una scarpa importante, così come una "hit" bag, è un "Fashion piece" che va oltre una stagione... Che si può in certi casi custodire e tramandare per generazioni. L'acquisto di un accessorio, principalmente se di Lusso, è vista ormai come una forma di investimento. Le donne amano cambiare... Ma amano anche lo "scintillio", come diceva Sara essicca Parker in Sex and the city, "che non si spegne mai"…

Qual è il tuo modello preferito e perché?
Il mio modello preferito di scarpa  per una  donna è il decoltèe... Adoro  sopratutto quelle con un plateau abbastanza consistente; in stile anni 70 Yves Saint Laurent per intenderci...

Preferisci possedere tante paia di scarpe a un prezzo basso a discapito della qualità variando spesso oppure poche e di qualità pregiata?
Diciamo che preferisco possedere tante scarpe, e di qualità pregiata.

Quali sono le caratteristiche che valuti nella scelta delle scarpe?
Made in Italy, e ricerca estetica sono le due caratteristiche essenziali da ricercare in una calzatura di classe.

Che rapporto c'è tra scarpa e umore?
L'umore e la nostra personalità variabile, influiscono molto nella scelta del nostro look, e quindi ovviamente anche dei nostri accessori. Da futuro stilista sto molto attento a vedere come la gente reale poi si vesta. E spesso mi rendo davvero conto di come l'umore possa influire sulle nostre scelte di immagine quotidiane.
Io personalmente, ho una reazione opposta e contraria. Quando sono triste vesto di colori chiari e adoro mettere le scarpe più belle dalla mia cabina. Se sto bene, a volte capita di mettere il primo paio di sneakers abbinate magari a un denim delavè di Jacob Cohen.

Hai un colore che compare più frequentemente nella tua scarpiera?
Adoro i mocassini… Comodi e sempre eleganti. Li ho praticamente in tutti i colori; tuttavia prediligo sempre le tonalità più' chiare: dal bianco vaniglia, al beige… Fino alle tonalità pastello più delicate  o carta da zucchero. Il colore più acceso di scarpe che ho mai acquistato, è il blu elettrico di un paio di stringate in vernice, della scorsa collezione LANVIN per H&m .

Qual è il valore aggiunto che percepisci nelle calzature italiane?
Le maestrie artigiane d'Italia sono uniche nel mondo .Ovunque siamo apprezzati per la nostra eccellenza,per l'esclusivo Hand made e per i nostri accessori. Basta andare a Firenze per rendersi conto di cosa stiamo parlando.  A mio avviso a parità di livello, un brand Italiano ha sempre un punto in più' rispetto ad uno estero… Perché riesce ad unire ricerca estetica e tradizione con la perfezione nei dettagli e del fatto a mano.

È possibile esprimere la sensualità attraverso le scarpe? In che modo?
La seduzione è una dote innata, una decoltèè aiuta… Ma ovviamente non è tutto.

Con quale criterio scegli le scarpe adatte ai tuoi outfit?
Le scarpe che scelgo devono essere assolutamente contestualizzate all'interno dell'outfit da me selezionato in quella circostanza. Credo che ogni accessorio sia splendido se collocato nel posto giusto. E credo nell'antico Anche un paio di manolo blanik per esempio, possono creare un cattivo risultato se inserite in una mise sbagliata.

Ti viene in mente qualche altro settore legato alla creatività (musica, fumetti, letteratura, cinema, design...) in cui le scarpe hanno un ruolo importante?
Parlando di scarpe mi viene subito in mente il Museo Salvatore Ferragamo di Firenze… Quando il grande Ferragamo vestiva le dive, da Audrey Hepburn a Sofia Loren e Merilin, la sua creatività inondava ogni settore,dall'arte alla pittura, e il cinema d'autore si riempiva continuamente di assolute meraviglie.
Credo che la moda trovi continuamente stimolo e ispirazione da ogni settore artistico. La moda è infinita ricerca di bellezza, che si manifesta in natura a 360 gradi…

Quale sarà la tua prossima calzature oppure una tendenza futura che prevedi?
Il mio prossimo acquisto sarà un paio di stringate Church's. Una tendenza che prevedo (e che spero)? Il ritorno alla sobrietà e al Buon Gusto.

Link dove è possibile seguirti?
Seguitemi su imonili2010.blogspot.com, su Twitter e scoprite il  nuovo canale You Tube "EdoardoAlaimoblog", dedicato ai miei speciali sullo shopping del Lusso, con numerosi video sempre aggiornati dal fashion world de I MONILI 2010.

Un pensiero sulle calzature per concludere l'intervista?
Mia nonna una volta mi disse: "Una vera signora non si riconosce tanto dal vestito o dai gioielli che indossa, ma dalle sue scarpe".

---
Se l'articolo ti è piaciuto, iscriviti ai feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog, oppure diventa fan della nostra pagina facebook e seguici su twitter. Se hai la passione per la fotografia non perderti il nostro gruppo su flickr.

0 commenti :

Posta un commento

Cosa ne pensi? Hai idee migliori?