5 settembre 2011

INTERVISTA | Francesca Litrico: "Le scarpe sono fondamentali per la scena dei film"

Chi c'è dietro il tuo blog? Chi sei/siete?
Sono Francesca Litrico, nata a Torino, dove vivo tuttora.
Studio, presso la facoltà di economia, “banca, borsa ed assicurazione”.
A febbraio ho intrapreso l’attività di fashion blogger, il nome del blog è “2befab”, inizialmente eravamo in due ma dopo qualche settimana sono rimasta sola, nonostante ciò la mia “socia di blog”, Ingrid, è diventata la mia fotografa ufficiale!
Vivo la mia vita organizzandola nei minimi dettagli, soprattutto quando devo partire per un viaggio, per la disperazione dei miei amici!
La fotografia è una passione che nutro da tanto tempo ed ogni occasione è buona per scattare mille foto!
Il mio stile è minimalista, amo vestire semplice con pochi accessori, infatti, per esempio, odio adornare le braccia con un’infinità di braccialetti. Il mio stile ispiratore è il Preppy style, adatto ad ogni occasione.
E’ molto facile incontrarmi in giro per la mia città con macchina fotografica in mano oppure ad informarmi, attraverso internet o riviste, su futuri viaggi miei quando non mi dedico al blog!

Da quanto tempo ti interessi di moda?
Mi sono sempre interessata di moda sin da piccola.
Curiosavo nelle riviste, tipo Elle, ancora prima di imparare a leggere, e sognavo di diventare un giorno stilista!
Crescendo l’interesse per la moda è sempre rimasto attivo, mi informo sulle collezioni e di tanto in tanto creo qualche capo di abbigliamento per me con l’aiuto di mia mamma. Il suo hobby è il cucito, così quando ho qualche ispirazione, disegno e lo confezioniamo.

Perché nelle donne c'è tutto questo amore per le scarpe?
Le scarpe, essendo un accessorio essenziale, sono diventate lo status simbol delle donne.
Se per gli uomini l’automobile è un mezzo per farsi notare, le donne hanno le scarpe!
Penso che ogni donna le ami per motivi diversi: o perché sono un modo per sembrare più alte e slanciate, o si trovano più sensuali…
Anch’io , come ogni donna, adoro le scarpe! Ne ho tantissime e di tutti i tipi, e credo che, abbinate in modo giusto, diano un tocco in più anche ad un outfit semplicissimo.

Qual è il tuo modello preferito e perché?
Amo le scarpe con il tacco alto in generale! Penso che si abbinino ad ogni occasione. Normalmente preferisco le decolletè con il plateau per l’inverno, e le zeppe e gli zoccoli di legno in estate.

Preferisci possedere tante paia di scarpe a un prezzo basso a discapito della qualità variando spesso oppure poche e di qualità pregiata?
La mia scarpiera contiene esclusivamente scarpe di qualità pregiata.
Fino a sedici/diciassette anni preferivo avere tante scarpe ad un prezzo basso, solo per il gusto di possedere una miriade di scarpe e pensando che non ci fosse tanta differenza con quelle più costose, ma da quando ho provato scarpe di marca, e quindi più care, non ne riesco a fare a meno.
E’ tutta un’altra camminata! Durante l’anno ne compro meno di quante ne comprerei a basso costo ma almeno mi durano per tantissimo tempo.

Quali sono le caratteristiche che valuti nella scelta delle scarpe?
Se devo acquistare un paio di scarpe guardo innanzitutto il tacco: non deve essere troppo sottile, quindi abolisco a priori il tacco a spillo perché lo trovo molto scomodo per camminare, e deve essere almeno alto 10 cm. Controllo il materiale: esclusivamente di qualità, l’interno della scarpa deve essere di cuoio o stoffa o legno… Una volta provate, controllo se il piede rimane bel saldo, prendo spesso storte!

Che rapporto c'è tra scarpa e umore?
Secondo me esiste il rapporto tra scarpe ed umore.
Io potrei essere un esempio, infatti quando acquisto un paio di scarpe, desiderato da tanto, il mio umore è alle stelle! Viceversa quando non riesco a trovarle!

Hai un colore che compare più frequentemente nella tua scarpiera?
Non c’è un colore che compare nella mia scarpiera più frequentemente di un altro.
Penso di avere scarpe di tutti i colori! Ho solo due decolletè nere semplici, ideali per ogni situazione. Il resto delle scarpe sono blu scuro, gialle con il tacco nere, argentate, fuxia, verde acido, dorate, nere con le borchie…

Qual è il valore aggiunto che percepisci nelle calzature italiane?
Sono fedele ad alcune marche di calzature, non italiane, con le quali mi trovo bene, quindi non saprei bene quale possa essere il valore aggiunto in quelle italiane!

È possibile esprimere la sensualità attraverso le scarpe? In che modo?
Un piede ben curato ed una bella scarpa sono elementi fondamentali di sensualità. Gli uomini sono attratti dalle scarpe delle donne, per questo ritengo che ognuno di noi possa esprimere sensualità.
Ovviamente non si è sensuali su tacchi vertiginosi se ad ogni passo si rischia di cadere! Per tanto ad ognuna la sua scarpa ideale, che può essere anche una ballerina con tacco raso terra! Darei un consiglio: in molte città le strade sono costruite con i san pietrini, un guaio per i tacchi che rimangono incastrati tra uno e l’atro! Risulterebbe difficile passeggiare e rendersi sensuali se ad ogni passo ci si deve disincastrare, quindi utilizzate le zeppe, tanto comode, o scarpe con il tacco un po’ più largo, non perderete di sensualità!

Con quale criterio scegli le scarpe adatte ai tuoi outfit?
Per i miei outfit penso, prima di tutto, al tipo di abbigliamento che voglio mostrare e, di conseguenza scelgo le scarpe.
Di solito do priorità ai vestiti nei miei outfit, tranne se ho un nuovo paio di scarpe da mostrare alle mie followers.

Ti viene in mente qualche altro settore legato alla creatività (musica, fumetti, letteratura, cinema, design...) in cui le scarpe hanno un ruolo importante?
Il mio primo pensiero va al cinema, in cui la moda ha quasi sempre un posto prioritario.
Noto spesso, quando faccio la comparsa nei film, che vestiario e scarpe sono fondamentali per la scena, nulla deve essere lasciato al caso, tanti costumisti a lavoro per sistemare ogni attore e comparsa!
Si può anche notare in molti film che le scarpe vengono inquadrate spesso e fatte risaltare.
Dai film di moda come “Il diavolo veste Prada”, “I love shopping” o “ Sex and the city 1 e 2” ad altri film in cui l’elemento cardine non è la moda.

Quale sarà la tua prossima calzature oppure una tendenza futura che prevedi?
Il mio prossimo acquisto, per quanto riguarda la calzatura, è una “inglesina”. Modello simile a quello maschile, secondo me sarà la tendenza per questo autunno/inverno.
Comode per passeggiare di pomeriggio o anche per andare all’università o al lavoro, adatte anche con i jeans o pantaloni a sigaretta o arrotolati sulla caviglia.

Link dove è possibile seguirti?
E’ possibile seguirmi attraverso il mio blog http://2befab.blogspot.com
Oppure su facebook Francesca twobefab, su bloglovin e su fashiolista.

Un pensiero sulle calzature per concludere l'intervista?
Concludo con una citazione di Marylin riguardo le scarpe:
“Io non so chi abbia inventato i tacchi alti, ma tutte le donne devono loro molto” (Marylin Monroe)
---
Se l'articolo ti è piaciuto, iscriviti ai feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog, oppure diventa fan della nostra pagina facebook e seguici su twitter. Se hai la passione per la fotografia non perderti il nostro gruppo su flickr.

0 commenti :

Posta un commento

Cosa ne pensi? Hai idee migliori?