3 settembre 2011

INTERVISTA | Giorgia Martinucci: "Le scarpe sono una grande arma di seduzione"

Chi c'è dietro il tuo blog? Chi sei/siete?
Mi chiamo Giorgia Martinucci, sono toscana ma in procinto di lasciare l'Italia per andare a studiare giornalismo a Londra e da due anni sono la blogger di Student Flair Blog
Spero che lavorare con il web e scrivere diventino parte della mia professione in futuro, aver aperto e mantenere il mio blog, mi ha aiutato a chiarire il percorso che volevo fare.
Mi piace viaggiare, sono molto curiosa e non ho paura di sperimentare.
Nel mio tempo libero adoro leggere, avere gli amici a cena e cucinare per loro, andare al cinema oppure a dei concerti.
Della moda amo scoprire il percorso che ogni stilista compie per mettere sulla passerella le proprie creazioni ed il processo creativo e di lavorazione che porta alla realizzazione di un oggetto o idea. Inoltre, un altro aspetto che mi interessa approfondire, è come la moda investa la società e quali cambiamenti porti con sé.

Da quanto tempo ti interessi di moda?
Da quando ho iniziato l'università. Avevo sempre avuto un certo interesse ovviamente, al liceo ad esempio, sperimentavo moltissimo con la mia immagine ed i vestiti, però questo si è concretizzato quando ho iniziato a studiare comunicazione, sociologia, arti visive, la storia del cinema e della televisione ed ho scoperto il ruolo fondamentale nella società riservato alla moda.

Perché nelle donne c'è tutto questo amore per le scarpe?
Perché sono un accessorio in grado di cambiare immediatamente e completamente un look ed al contrario degli abiti, si trova una scarpa per ogni numero aldilà della taglia che portiamo.

Qual è il tuo modello preferito e perché?
Sicuramente gli stivali con un tacco piatto. Sono molto pratici e sono perfetti sia per il tempo libero che per la sera.

Preferisci possedere tante paia di scarpe a un prezzo basso a discapito della qualità variando spesso oppure poche e di qualità pregiata?
Possiedo poche scarpe ma non di qualità eccelsa. Sceglierne di migliori non sarebbe una scelta realistica e per di più incompatibile con il mio stile di vita. Mi servo dei mezzi pubblici tutti i giorni, devo camminare molto per tutta la città, e di certo non mi sono mai sognata di mettermi ai piedi un paio di scarpe che avessi pagato una fortuna. Sono giunta ad un compromesso, per le scarpe da me rinominate "da battaglia", ovvero che indosso tutti i giorni per andare a lavoro, scelgo delle calzature realizzate con materiali buoni e resistenti ma ad un prezzo accessibile. In Italia questo è ancora possibile, perché anche nelle fasce di prezzo inferiori si trovano articoli Made in Italy. Per le occasioni speciali, posso anche cedere alle lusinghe di qualche scarpa più particolare e pregiata.

Quali sono le caratteristiche che valuti nella scelta delle scarpe?
Prima di tutto la comodità. Poi in che modo possono abbinarsi agli abiti presenti nel mio guardaroba, infine il prezzo.

Che rapporto c'è tra scarpa e umore?
Se la giornata inizia con la luna storta, curare il proprio aspetto con più attenzione del solito possa risollevare almeno in parte l'umore. Fare qualcosa che ci fa stare bene con noi stessi ha sempre un effetto positivo. Ed una scarpa che slancia la figura ed esalta il portamento, certamente contribuisce.

Hai un colore che compare più frequentemente nella tua scarpiera?
Il nero! E' banale ma è il più versatile di tutti.

Qual è il valore aggiunto che percepisci nelle calzature italiane?
Trovo che anche ad un prezzo accessibile, la manifattura sia resistente e di qualità accettabile. Spesso mi è capitato di innamorarmi a prima vista di scarpe molto carine che dopo poche volte che le avevo indossate, si fossero subito rovinate. Di norma invece con le calzature Made in Italy, questo succede raramente.

È possibile esprimere la sensualità attraverso le scarpe? In che modo?
Certo che è possibile! Le scarpe sono una grande arma di seduzione, perché come ho già accennato prima, specialmente quelle col tacco, torniscono la gamba, migliorano la postura e rendono la camminata seducente e femminile.

Con quale criterio scegli le scarpe adatte ai tuoi outfit?
Cerco di tenere in considerazione l'occasione e il luogo. Evito i tacchi a spillo per andare a lavoro perché non ce la farei ad indossarli per molto tempo e di certo non mi presento in scarpe da tennis ad una cena elegante.

Ti viene in mente qualche altro settore legato alla creatività (musica, fumetti, letteratura, cinema, design...) in cui le scarpe hanno un ruolo importante?
L'ideazione di una calzatura è sempre più spesso influenzata dall'apporto creativo del design, perché in alcuni casi si creano delle vere e proprie opere architettoniche o artistiche e ci si serve di nozioni proprie di quell'ambito per trasformarle in opere da indossare. Questo capita soprattutto per le sfilate Haute Couture e linee di scarpe di lusso.

Quale sarà la tua prossima calzatura oppure una tendenza futura che prevedi?
Questo inverno sicuramente tra le scarpe più in voga ci saranno le francesine e le mary-jane.

Link dove è possibile seguirti?
Student-Flair blog http://www.studentflairblog.com/
facebook https://www.facebook.com/people/Giorgia-Student-flair/1640024073
facebook page https://www.facebook.com/pages/Student-Flair-Blog/267877092249
twitter http://twitter.com/#!/studentflair
youtube http://www.youtube.com/user/StudentFlairBlog
LinkedIn http://www.linkedin.com/in/giorgiamartinucci

Un pensiero sulle calzature per concludere l'intervista?
"È così difficile stare dentro le scarpe di una donna sola... per questo ne servono di veramente speciali... per camminare un po' più allegramente." dalla serie tv "Sex and The City".

---
Se l'articolo ti è piaciuto, iscriviti ai feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog, oppure diventa fan della nostra pagina facebook e seguici su twitter. Se hai la passione per la fotografia non perderti il nostro gruppo su flickr.

0 commenti :

Posta un commento

Cosa ne pensi? Hai idee migliori?