1 settembre 2011

INTERVISTA | Le Tacchettine, le scarpe sono il punto chiave del look

Chi c'è dietro il tuo blog? Chi sei/siete?
(Z.) Ci presento, siamo Zahra e Sophie, viviamo da sempre a Torino, dove siamo nate e ci conosciamo ormai da 12 anni. E considerando che ne abbiamo solo 15, ci conosciamo da un bel po'! Siamo due studentesse, Sophie studia fotografia ed io studio lingue, al liceo linguistico. Essendo amiche da così tanto tempo abbiamo coltivato interessi comuni fra cui la passione per la moda, la fotografia e l'arte in generale ed essendo relativamente giovani non c'è molto altro da dire per quanto riguarda il passato. In futuro però ci piacerebbe lavorare nell'ambito giornalistico, il mio sogno è Elle mentre quello di Sophie è Rolling Stones. Proprio questi interessi ci hanno spinte ad aprire il nostro blog www.letacchettine.blogspot.com alias Le Tacchettine, dove da Marzo 2011 raccontiamo il nostro stile, i nostri gusti e le nostre opinioni in fatto di moda.

Da quanto tempo ti interessi di moda?
(Z.) Ci interessiamo di moda sin da piccole ma solo da qualche anno in modo più serio, ed il boom è arrivato con il primo computer che è stato un mezzo utilissimo che ci ha introdotte al mondo dei blog e della moda online. Personalmente parlando non sono una di quelle persone che la moda la ha nel sangue anzi, l'unica persona della mia famiglia ad avere un certo stile è mia nonna materna ed alcune cose me le ha insegnate lei. La mia più grane passione "modaiola" è il vintage, il 50% del mio guardaroba ne è composto.

Perché nelle donne c'è tutto questo amore per le scarpe?
(Z.) Le donne amano le scarpe perchè sono il punto chiave di un look, la colonna portante. Se la scarpa è sbagliata allora tutto l'outfit è sbagliato. Proprio per questo una donna tende a comprarne sempre di più, per avere la sicurezza di poter avere la scarpa perfetta per ogni occasione e di non sbagliare mai. E poi sono così belle, perchè accontentarsi di un solo paio?

Qual è il tuo modello preferito e perché?
(Z.) Non sono una fan dei tacchi che prediligo solo nelle serate ed occasioni importanti, adoro gli stivali di ogni tipo essendo una grande amante degli abiti invernali. D'estate prediligo ballerine e sneakers nel tempo libero, ma anche mocassini.
(S.)Decoltè, perchè sono eleganti, semplici, e non passano mai di moda

Preferisci possedere tante paia di scarpe a un prezzo basso a discapito della qualità variando spesso oppure poche e di qualità pregiata?
(Z.) Non mi ritengo una di quelle persone che hanno poche scarpe che hanno pagato una fortuna. Mi accontento di scarpe relativamente comode e che mi piacciano molto, non sono una fan della griffe a tutti i costi. Compro scarpe in negozi normali e se devo spendere preferisco i saldi. Anche volendo mi sembra esagerato per una ragazza giovane come me avere scarpe da 500 euro e trovo volgare l'ostentazione di una scarpa costosissima. La scarpa è bella e comoda? Per me può anche essere su una bancarella.
(S.) Poche, ma di qualità, e che si abbinino con tutto ciò che indosso.

Quali sono le caratteristiche che valuti nella scelta delle scarpe?
(Z.) Prima di tutto la comodità. Certo non sono il tipo da zoccoli ortopedici, ma la scarpa non deve assolutamente fare male. In seguito valuto il rapporto qualità/prezzo e faccio un viaggio mentale nella mia scarpiera per controllare di non possedere un paio di scarpe simili. Poi vado di cuore, se la scarpa mi piace è mia.
(S.) Forma, colore, gusti personali. Le scarpe che voglio comprare mi devono attirare da subito.

Che rapporto c'è tra scarpa e umore?
(Z.) Si può dire che vada in base al tacco e/o alla bellezza della calzatura. Se una donna ha il morale a terra è probabile che punti una scarpa bassa e basica che coincida col suo umore a meno che un dress code particolare (ad esempio al lavoro ecc.) non le imponga il tacco. Se una donna è felice punterà sul suo paio di scarpe più bello e splendente, proprio come lei si sente quando è felice. Anche se nel mio caso se sono felice metto le mie scarpe preferite, che sono anfibi neri.
(S.) Umore e scarpe vanno di pari passo: se sono di cattivo umore mi chiudo nel nero, e cerco la comodità. Se invece sono felice, mi sento bella e voglio essere apprezzata, opto sul colore e, magari, oso con i tacchi.

Hai un colore che compare più frequentemente nella tua scarpiera?
(Z.) Il nero, nella scarpiera e non solo. Infatti ogni volta mi pento perchè più di una volta sembro Morticia Addams. In questo periodo sto puntando sul marrone e sul blu e qualche volta mi concedo il full-paillettes.
(S.) Nero, ma questo non vuol dire che sono sempre arrabbiata!

Qual è il valore aggiunto che percepisci nelle calzature italiane?
(Z.) Le calzature italiane sono le più rinomate amate e ricercate al mondo, tutti le vogliono e tutti le amano. Come dargli torto, il design italiano utilizza materiali pregiati e vanta designer dal talento incontrastato,forse però sono limitate ad una categoria specifica di persone considerandone i prezzi proibitivi. Le persone normali (i.e. me) campano di Converse e Zara. Sarebbe apprezzata una collaborazione di un brand italiano con un brand cosiddetto low-cost, proprio come Versace con H&M.
(S.) La qualità dei materiali, e l'inconfondibile stile made in Italy.

È possibile esprimere la sensualità attraverso le scarpe? In che modo?
(Z.) Non sono le scarpe che esprimono sensualità, loro aiutano la donna a sentirsi più sicura di sé, della sua bellezza e di conseguenza ad essere sensuale. La sendualità si esprime attraverso gli sguardi i gesti ed il linguaggio del corpo, non attraverso degli oggetti inanimati come le scarpe. La verità è che se una donna è sicura delle sue doti può sedurre anche (e forse di più) scalza.
(S.) Certo che è possibile! Credo, però, che la cosa più importante sia sentirsi sensuale. Puoi essere bella anche con un paio di Converse. Poi, penso che il tacco sia la cosa basilare per far apparire una donna bella.

Con quale criterio scegli le scarpe adatte ai tuoi outfit?
(Z.) Scelgo le scarpe adatte ai miei outfit ovviamente in base al colore ed alla stagione anche se non dovreste sorprendervi nel vedermi con gli anfibi ad Agosto. Conta anche l'occasione, il posto e l'orario. Una scarpa un po' più dressy di sera mentre di giorno prediligo sneakers ballerine e stivali anche perchè a scuola i tacchi sono pacchianissimi.
(S.) In base al momento della giornata: se sono le nove del mattino di certo non mi metto delle scarpe piene di strass e lustrini! Poi in base a ciò che indosso.

Ti viene in mente qualche altro settore legato alla creatività (musica, fumetti, letteratura, cinema, design...) in cui le scarpe hanno un ruolo importante?
(Z.) Nella danza le scarpe hanno un ruolo fondamentale ed anche nella musica, basta dare uno sguardo al fenomeno Gaga. Chi non è rimasto almeno un po' stupito nel vederla camminare con quelle scarpe impossibili di Noritaka Tatehana o le Armadillo di McQueen?

Quale sarà la tua prossima calzature oppure una tendenza futura che prevedi?
(Z.) Le scarpe che desidero ardentemente in questo periodo sono le Creepers, scarpe inglesi dalla suola alta, molto british rock. Una tendenza futura potrebbe essere il ritorno delle sneakers col tacco, che io non amo particolarmente, proprio come nella collezione autunno/inverno 2011/2012 di D&G.
(S.) Io mi associo a Zahra, l'oggetto del mio desiderio sono le Creepers, proprio come lei. Ci hanno stregate.

Link dove è possibile seguirti?
(Z. & S.)Potete seguirci sul nostro blog www.letacchettine.blogspot.com, tumblr di Sophie www.laylastonem.tumblr.com, sul tumblr di Zara www.thedreamerscrapbook.tumblr.com e su twitter http://twitter.com/#!/LeTacchettine

Un pensiero sulle calzature per concludere l'intervista?
(Z. & S.) Forse Marylin non aveva pienamente ragione, non sono i diamanti i migliori amici delle ragazze, sono le scarpe! Avete mai provato ad andare da Tiffany scalze?
---
Se l'articolo ti è piaciuto, iscriviti ai feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog, oppure diventa fan della nostra pagina facebook e seguici su twitter. Se hai la passione per la fotografia non perderti il nostro gruppo su flickr.

0 commenti :

Posta un commento

Cosa ne pensi? Hai idee migliori?