17 luglio 2013

SECRET CITY LIFE | Milano - Il commissariato di Porta Genova

È successo così, come tutte le cose magiche che accadono di tanto in tanto e ti fanno rendere conto di quanto interessante possa essere la vita.
Il commissariato di Porta Genova - Milano © Margaret Anderson
Una mattina straordinariamente mi sono svegliata prestissimo... quasi di soprassalto, con un mal di testa lancinante e zero voglia di cominciare la mia giornata.
Di arrivare un'ora in anticipo a lavoro non se ne parlava, (in fondo non mi pagano abbastanza per rubarmi anche un'ora in più di prima mattina)... quindi opto per una passeggiata schiarente con Susanna, la mia bici.

Pedalo sorniona tra le vie svuotate di una Milano che lentamente si sveglia.
Mi lascio coccolare da una tazza di "latte-freddo-macchiato-e-mi-raccomando-latte-freddo-caffè-caldo" e una conchiglia sfoglia alla crema, seduta in uno dei tavolini rustici e legnosi dell'onirico Mag Cafè (prima o poi ve ne devo parlare).

Piccoli peccati di gola per una tra le più convinte peccatrici goderecce.
Il commissariato di Porta Genova - Milano © Margaret Anderson
Solco vie conosciute e non. Mi lascio incantare dal magico silenzio intorno a me. Mi butto su un Einaudi a tutto volume... (coccola tra le coccole). Ed è in quel momento che mi imbatto in un edificio, abbandonato e dal cuore infranto.

Mi fermo. Ci guardo dentro. Scruto tra le finestre dei piani alti. Mi affaccio tra i vetri rotti delle finestrone del piano terra.
Scopro un piccolo paradiso... un perfetto set per una versione gotica di Alice nel Paese delle Meraviglie.

Nascosto tra le mura crepate di via Bosso, l'edificio ospitava la sede del vecchio commissariato di Polizia di Porta Genova... oggi caduto in disgrazia per non so quale motivo... (che-Dio-fulmini-coloro-che-lasciano-marcire-gli-edifici).

Ho girovagato come una matta nel tentativo di riuscire ad entrarci ma non ho trovato nessun modo praticabile... ho anche chiesto informazioni al vicino (e nuovo) comando di polizia ma i poliziotti avevano una faccia come le tre scimmie... "non-vedo-non-sento-non-parlo"...!
Il commissariato di Porta Genova - Milano © Margaret Anderson
Per adesso quello che so è che tutto sembra meno che un vecchio comando di polizia...
All'interno posso scorgere quello che era un cortile, oggi una meravigliosa selva rigogliosa e brulicante di vita. Fauna e flora si estendono generando una macchia verde tra i mattoni rossi e le travi marce dell'edificio. Le porte-finestre che affacciavano sul cortile interno sembrano state divelte, forse rubate perché non sono riuscita a scorgerne i resti.
Nelle uniche due sale disponibili alla mia vista riesco a cogliere qualcosa di anomalo... un tavolo da artigiano con accessori e strumenti del mestiere e una cucinotta (un pò arrangiata a dire la verità).
Forse dietro questo edificio si nasconde una storia, anzi, quasi sicuramente. Mi piace immaginare li dentro un falegname o magari un fabbro... un'artista, perchè no?
Il commissariato di Porta Genova - Milano © Margaret Anderson
Sta di fatto che uno dei cartelli fuori segnala lavori in corso dall'antico anno 2000... sarà vero?
A volte ci penso a quel vecchio edificio... se solo avessi i soldi lo ristrutturerei per riportarlo in vita... chissà quante magiche storie potrebbe raccontarmi...

Vi lascio queste poche foto che sono riuscita a scattare... forse stuzzicheranno la vostra fantasia...
Il commissariato di Porta Genova - Milano © Margaret Anderson
Il commissariato di Porta Genova - Milano © Margaret Anderson

Il commissariato di Porta Genova - Milano © Margaret Anderson

Margaret Anderson   

Se l'articolo ti è piaciuto, iscriviti ai feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del magazine, oppure diventa fan della nostra pagina facebook e seguici su twitter. Se hai la passione per la fotografia non perderti il nostro gruppo su flickr e seguici su instagram.

0 commenti :

Posta un commento

Cosa ne pensi? Hai idee migliori?