18 luglio 2013

WHO ARE YOU | Luca Tommaso Cordoni, qualcosa che ti fa emozionare

Stiamo scoprendo nuovi fotografi dal nostro gruppo flickr. Il primo aspetto che colpisce, inutile dirlo o negarlo, sono proprio le foto. L'aspetto nascosto e sorprendente che ne esce fuori (immaginate un cilindro nero e un coniglio bianco tirato dalle orecchie) sono le risposte che a volte sono scontate e non particolarmente interessanti. Altre volte, questa é una di quelle volte, si scoprono cose molto interessanti, progetti aperti di cui non si dovrebbe fare a meno e blog altrettanto attraenti e succosi. Leggete questa intervista fino in fondo solo se siete curiosi di mettere la vostra mano dentro un cilindro a pois per cercare le orecchie del coniglio a strisce. Mica la solita intervista.
© Luca Tommaso Cordoni
• Chi sei? 
Luca Tommaso Cordoni, vivo a Cascina, un paese in provincia di Pisa con un bel centro storico, sono studente, sono creatore e editore di un magazine e blog The World Through Green Eyes, amo fotografare, amo la fotografia, e collezionare macchine fotografiche. Amo leggere e guardare film. Mi affascina da sempre l'arte, in tutte le sue forme, e da un paio di anni la grafica. Mi piace suonare/strimpellare il mio ukulele. E in estate andare in skateboard. Amo tutto ciò che è natura e starci in mezzo. Per fotografare, avendo un po' di macchine, cerco di provarle tutte, ma le principali che uso sono una Polaroid SX-70, una Polaroid autofocus 660, una Praktica nova B, e una Canon Powershot G7. Per le lenti uso un 50mm per la Praktica, e amo usare il fisheye. Mi piace usare anche Lomo come Holga, Diana, SuperSampler e Lubitel. Mi piace fotografare tutto quello che mi colpisce, sorprende, non ho un soggetto preciso, se vedo qualcosa che mi piace lo fotografo. Mi piace la luce del sole che entra in casa, e le ombre che fa, mi piace fotografare la natura, cose quanto semplici quanto spettacolari, e mio fratello, che volentieri a volte mi fa da modello.

• La prima cosa a cui pensi appena sveglio?
Che devo alzarmi, e alle cose che devo e dovrei fare.

• Di cosa hai una scorta?
Pazienza, Pepsi, liquirizia e Polaroid.
© Luca Tommaso Cordoni
• Una parola o un'espressione che ami? E una che odi?
Catamarano, è una parola bellissima, scorre da se e mi ha fatto sempre sorridere. In generale odio le offese tipo imbecille, è una parola che suona grezza.

• Di cosa hai bisogno per essere felice?
Cose semplici, mente vuota, natura, silenzio.

• In questo mondo le persone si dividono in?
Poco buone e tutte le altre.
© Luca Tommaso Cordoni
• Un politico, una popstar o un artista che ammiri particolarmente per vari motivi?
Artisti ce n'è sono un sacco. Per dirne alcuni: Escher, Picasso, Dalì, Frida Kahlo, John Lennon, Philippe Petit… tutte grandi persone e grandi artisti, non penso di doverne spiegare il motivo.

• Il luogo più importante di casa tua?
Penso il soggiorno, è dove stiamo tutti insieme, mangiamo, parliamo, guardiamo la tv etc.

• Tre posti dove dove non sei mai stato e che vorresti vedere?
Possono sembrare banali, ma Parigi, l'Alaska e il resto degli US in generale e in modo particolare, da quando sono nato, l'Australia.
© Luca Tommaso Cordoni
• Pensando all'Italia, qual è la prima cosa che ti viene in mente?
Da una parte l'arte, il cibo buonissimo, dall'altra un po' di vergogna. Vergogna per l'aspetto politico, che non ha bisogno di commenti.

• Quale città d'Italia ti attrae per il suo ambiente creativo?
Ho la fortuna di abitare in una regione piena di storia e bellezze artistiche a ogni angolo, quindi direi un po' tutta la Toscana, magari non troppo creativa ai giorni d'oggi, la creatività la vendiamo all'estero.

• Cosa volevi fare a 14 anni?
Il paleontologo, già molti anni prima dell'uscita di Jurassic Park, poi ho cambiato totalmente studi.
© Luca Tommaso Cordoni
• Cosa non indosseresti mai?
Maglie a collo largo.

• Che cos'è per te la creatività?
Quell'idea che ti prende all'improvviso e devi realizzarla subito perché senti che devi farlo. Qualcosa che ti fa emozionare.

• Da cosa trai ispirazione per i tuoi progetti?
Da ciò che mi piace, qualcosa che vedo, sento, musica, film, lavori di altri artisti, e naturalmente dalla natura.
© Luca Tommaso Cordoni
• Che definizione hai per la fotografia?
È un punto di vista personale che si condivide con gli altri, è il proprio modo di vedere le cose.

• Qual è il posto dove riesci a trovare più idee?
Un bosco, un libro, internet… Pablo Picasso disse "I mediocri imitano, i geni copiano".

• Che cos'è per te il lusso?
Avere e fare tutto ciò che si vuole quando si vuole.. per certe cose però questo tipo di lusso non esiste.
© Luca Tommaso Cordoni
• Un film recente che ti è piaciuto? Perché?
Vedo molti film, forse l'ultimo che mi è piaciuto è "Molto forte, incredibilmente vicino".

• L'ultimo libro letto?
Di qua dal paradiso di Francis Scott Fitzgerald. Ho cominciato a leggere una raccolta dei suoi romanzi, adoro il modo in cui scrive, i suoi momenti di vita raccontati in modo così naturale, una specie di biografia romanzata.

• Una colonna sonora delle tue giornate? 
Lisa Mitchell, The BEatles, Erykah Badu, The Tallest Man On Heart, Daft Punk, Sublime, Slightly Stoopid, Jack Johnson, Eddie Vedder.
© Luca Tommaso Cordoni
• Un sito che tutti dovrebbero visitare? 
Beh The World Through Green Eyes è un mio progetto che è nato due anni e mezzo fa come blog, unendo due mie grandi passioni, la fotografia e la natura, che poi è cresciuto diventando anche un magazine e ha dato vita ad altri progetti. L'idea è nata, per dare spazio a giovani fotografi che ammiro molto. La head del sito è Trees, Wood, Green, Wild Girls & Pretty Bunny, ma in generale è tutto basato appunto sulla natura. Dopo poco tempo ho cominciato a intervistare alcuni fotografi che partecipano al progetto e siccome queste interviste erano molto apprezzate da chi mi seguiva, ho deciso di allargare la cosa con un online magazine gratuito TWTGE, ogni numero tratta un tema, e all'interno ci sono varie interviste, DIY, ricette vegane, e una gallery molto ampia di fotografie. Poi sono molto appassionato di blog, e alcuni miei preferiti sono Holga My Dear, un blog molto interessante di fotografia Lo-Fi in cui potete trovare esperimenti, recensioni e molte altre bellissime cose sulla fotografia sperimentale, un'altro blog è Pretty In Mad, anche questo sulla fotografia sperimentale, progetti fotografici e molto altro ancora. www.laurataylor.com una fotografa meravigliosa, amo i suoi ritratti. L'ultimo che vorrei consigliare è comelylittletree.tumblr.com, è un blog personale, ma mi piace molto perché si possono trovare vecchie foto anonime, bellissime tavole di botanica e buona musica.

• Cosa o chi consideri sopravvalutato oggi? 
Un sacco di cose, un sacco di persone… tanti fotografi e artisti che sono bravi a farsi pubblicità, allo stesso momento, purtroppo, se ne sottovalutano altri che meriterebbero molta attenzione.

• Un aneddoto indimenticabile legato alla tua attività? 
Un paio di anni fa, c'era un eclissi lunare ed ero andato con mio fratello a casa di amici per fotografare la luna rossa, ero attrezzatissimo, mi ero portato dietro la Contax di mio padre, il mio telescopio, tutti gli attacchi, lenti varie e treppiede. Per tutta la sera sono stato attentissimo alla giusta esposizione, a tenere la macchina immobile, a fare inquadrature e scatti perfetti al massimo. Tornati a casa, il giorno dopo, provo a riavvolgere la pellicola, e sento che la macchina non fa il minimo sforzo… un atroce dubbio mi assali, e purtroppo il dubbio era verità, avevo dimenticato di caricare il rullino!
© Luca Tommaso Cordoni
• Con chi ti piacerebbe lavorare? 
Grazie al mio sito conosco davvero dei giovani fotografi spettacolari, che ammiro molto, e che sono sicuro avranno un futuro nel mondo della fotografia, spero anche grazie a me. Fra questi mi piacerebbe molto lavorare con Léa Mandana, Aëla Lebbe, Amanda & Kate Pulley, Bianca Gutman. Con grandi che han fatto storia, fosse possibile, Brassaï, Hitchcock, Vittorio De Sica e molti altri.

• Cosa provi quando rivedi alcuni progetti di due o tre anni fa? 
Che sono migliorato nel tempo, ma si può fare meglio, sono molto autocritico.

• L'ultima cosa che fai prima di dormire? 
Leggo... un libro, una rivista o un fumetto, di solito Topolino.
© Luca Tommaso Cordoni
• Progetti per il futuro? 
Al momento sto lavorando a un progetto, che si dilungherà ancora per i prossimi mesi, con Pretty In Mad e altre fotografe italiane, che si chiama Four Seaason Project, poi sto lavorando ad un'altra rivista Rabarbaro, poi ho altre idee ma non sono ancora certe, vorrei fare più ritratti. 

• Link dove è possibile vedere quello che fai o dove seguirti?
www.flickr.com/photos/mr_carbonmonoxide 
www.twtge.com il mio blog/magazine, in cui chi vuol partecipare trova tutte le istruzioni  

• Una frase o un pensiero per concludere l'intervista? 
Una frase di Dorothea Lange: "The camera is an instrument that teaches people how to see without a camera." grazie dell'intervista.
© Luca Tommaso Cordoni

Roberto Arleo    

Se l'articolo ti è piaciuto, iscriviti ai feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del magazine, oppure diventa fan della nostra pagina facebook e seguici su twitter. Se hai la passione per la fotografia non perderti il nostro gruppo su flickr e seguici su instagram.

0 commenti :

Posta un commento

Cosa ne pensi? Hai idee migliori?