4 agosto 2013

CHE COS'É L'ARCHITETTURA | Daniele Menichini, appartenenza al luogo

Che cos'è l'architettura? Ho provato a chiederlo all'architetto Daniele Menichini di cui abbiamo già parlato in passato.
Ecco la definizione e le parole che ne sono emerse.
La domanda che mi faccio praticamente tutti i giorni da quando ho intrapreso lo studio e la professione di architetto è proprio questa, quella forse più banale e spontanea: "che cosa è per me l'architettura?"  quindi a forza di farmela dovrei avere la risposta pronta e sintetica, basterebbero tre parole. Invece no, ancora oggi ci sto ragionando e ogni giorno affino il mio pensiero lavorando sodo nel mio studio. Provo quindi a dare una risposta che considero temporanea e figlia di questo momento in cui la esprimo perché sono certo che l'architettura si evolve continuamente e non può essere fotografata oggi per domani. 
Progetto per un hotel galleggiante (work in progress)
Progetto per una abitazione provata (work in progress)
Progetto per una piazza sul mare (concorso)
L'architettura è… quello che si trova definito in Wikipedia? Sì, solo se uno si sofferma al primo aspetto didascalico della questione ed all'inquadramento generale della disciplina. L'architettura è invece un fatto strettamente personale di rapporto tra l'uomo e lo spazio che lui stesso immagina e costruisce per migliorare la propria qualità della vita; certo questa è una definizione molto sintetica e frettolosa, ma così deve essere perché ogni architetto è padrone del proprio modo di fare architettura e lo dimostra attraverso le proprie opere senza necessità di dover dare delle spiegazioni, non per presunzione, ma semplicemente perché solo vivendo certe situazioni si possono capire i dettagli, le atmosfere, le luci, le emozioni, i materiali, le forme e la composizione di un progetto… L'architettura è integrazione e interdisciplinarità e a me non piace sentir parlare di bio-architettura, eco-architettura, architettura del paesaggio o di qualunque architettura con un'etichetta, l'architettura è solo architettura ed in questa parola deve essere racchiuso tutto quello che serve alla vita dell'uomo; se dovessi spiegare ogni gesto architettonico con una didascalia che lo deve caratterizzare forse ci sarebbe il fallimento del messaggio architettonico stesso.
Interior design per un hotel eco-responsabile
Interior design per un hotel a Revine Lago
Progetto per un hotel in Croazia (genius loci)
L'architettura è stile, appartenenza al luogo, all'ambiente ed alla società in cui si sviluppa, è frutto del tempo in cui viene creata ed è indistruttibile ed indissolubile. Forse sono ancora troppe le parole che sto cercando di usare per definirla e forse ancora non ho trovato la risposta e continuerò io stesso a ricercare una sola parola che possa sintetizzarla, per adesso devo solo pensare che l'architettura è parte della mia vita e che ogni giorno si deve imparare a farla con lo studio, l'esperienza ed alcuni punti di riferimento. Una cosa è certa, per me l'architettura si è fermata a Bauhaus, si è trasformata in edilizia e adesso gli architetti contemporanei fanno una grande fatica a dimostrare che siamo di nuovo in piena attività ed alla ricerca di nuovi messaggi.
Walter Gropius
Le Corbusier
Renzo Piano
Adolfo Natalini
Siete d'accordo con questa definizione di architettura? Ne avete di nuove? Inviateci il vostro modo di vedere l'architettura.

Roberto Arleo   

Se l'articolo ti è piaciuto, iscriviti ai feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del magazine, oppure diventa fan della nostra pagina facebook e seguici su twitter. Se hai la passione per la fotografia non perderti il nostro gruppo su flickr e seguici su instagram.

0 commenti :

Posta un commento

Cosa ne pensi? Hai idee migliori?