31 ottobre 2013

WHO ARE YOU | Manuela Diana, associare stimoli apparentemente eterogenei

© Manuela Diana
Manuela Diana nata a Belluno, classe '77, vive a Bologna da 15 anni, da qualche mese ha deciso di andare a abitare in campagna nei dintorni di Bologna. Lavora da parecchi anni nell'ambiente del teatro di prosa in produzione e soprattutto va in tournée con varie compagnie teatrali come tour manager. La passione per la foto nasce fin da bambina, affascinata dalla reflex appartenente a suo padre. Spinta da un parente fotografo compra la sua prima reflex digitale 8 anni fa e da allora non ha mai smesso di scrutare con il suo terzo occhio il mondo che la circonda. Ama la fotografia di scena, che sia teatro o musica, e il backstage, concepisce la foto se abitata da persone, ma cerca l'umanità anche nei paesaggi.
La rubrica Who are you oggi è dedicata a lei!
© Manuela Diana
• La prima cosa a cui pensi appena sveglio?
Nutrire le galline del mio pollaio.

• Di cosa hai una scorta?
Cartine.

• Una parola o un'espressione che ami? E una che odi?
Sole. Te l'avevo detto.
© Manuela Diana
• Di cosa hai bisogno per essere felice?
Di me stessa.

• In questo mondo le persone si dividono in?
Fanatici egoisti e "umili" lavoratori.

• Un politico, una popstar o un artista che ammiri particolarmente per vari motivi?
Ericailcane.
© Manuela Diana
• Il luogo più importante di casa tua?
La cucina.

• Tre posti dove dove non sei mai stata e che vorresti vedere?
Cina, Birmania, Ande.

• Pensando all'Italia, qual è la prima cosa che ti viene in mente?
La fantasia in cucina (giusto per pensare in positivo…).
© Manuela Diana
• Quale città d'Italia ti attrae per il suo ambiente creativo?
Napoli.

• Cosa volevi fare a 14 anni?
Viaggiare.

• Cosa non indosseresti mai?
Gambaletti (color carne)!
© Manuela Diana
• Che cos'è per te la creatività?
Associare stimoli apparentemente eterogenei

• Da cosa trai ispirazione per i tuoi progetti?
Umanità.

• Che definizione hai per la fotografia?
È un altro occhio interiore.
© Manuela Diana
• Qual è il posto dove riesci a trovare più idee?
La strada.

• Che cos'è per te il lusso?
Concedersi privilegi rari.

• Un film recente che ti è piaciuto? Perché?
Django Unchained perchè è un capolavoro catartico!
© Manuela Diana
• L'ultimo libro letto?
Il più grande uomo scimmia del Pleistocene

• Una colonna sonora delle tue giornate?
Andrea Cola, Blu.

• Un sito che tutti dovrebbero visitare?

• Cosa o chi consideri sopravvalutato oggi?
Giovanni Allevi.
© Manuela Diana
• Con chi ti piacerebbe lavorare?
Andrzej Dragan e Nobuyoshi Araki.

• Cosa provi quando rivedi alcuni progetti di due o tre anni fa?
Ricordi.

• L'ultima cosa che fai prima di dormire?
Leggere Dago.

• Progetti per il futuro?
Continuare a stare bene.
© Manuela Diana
• Link dove è possibile vedere quello che fai o dove seguirti?

• Una frase o un pensiero per concludere l'intervista?
"Ho sempre pensato che la fotografia sia come una barzelletta: se la devi spiegare non è venuta bene."  Ansel Adams.

Se l'articolo ti è piaciuto, iscriviti ai feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del magazine, oppure diventa fan della nostra pagina facebook e seguici su twitter. Se hai la passione per la fotografia non perderti il nostro gruppo su flickr e seguici su instagram.

1 commento :

  1. E che ti ha fatto Giovanni Allevi?
    Elisabetta

    RispondiElimina

Cosa ne pensi? Hai idee migliori?